Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Sette è un numero particolare, per risvolti matematici, religiosi, astrali, fisici e geografici. Per Kyklops 7 è il numero della linea di qui o dell’altrove. Una mostra che è pittura ma soprattuto ardore del colore, una mostra, quella di Enzo Salanitro, che prende inizio giorno 17 Settembre alle 7 di sera. Un calice per brindare ed uno per condividere con l’artista la pittura: un’esperienza unica nel suo genere,si vedrà Salanitro cominciare una tela su cui gli ospiti interverrano. Una tela pittorica a base di vino, un’incontro con l’artista, un’inaugurazione fuori dagli schemi,un unicum,  alla Tenuta San Michele.

La mostra sarà presieduta dalla curatrice della rassegna: Daniela Vasta, dall’ideatore del progetto: Enzo Tomasello, e dal maestro Enzo Salanitro. E’ prevista una degustazione di alcuni vini Murgo.

 

Nota Critica:

sono-portatore-sano-di-matcchine-rotte-tecnica-mista-masonite-120x120Si possono rintracciare due ascendenti principali nell’opera di questo artista poliedrico e nemico di ogni perbenismo: da un lato la sua pittura ha toni surrealisti e grotteschi, di derivazione nordeuropea: sono scene popolate da un’umanità inquietante e da grottesche icone di morte; talora il linguaggio rinuncia al soggetto arrestandosi a un uso espressivo e simbolico del colore, persino alla scelta monocromatica. Sull’altro versante c’è la cospicua produzione di polimaterici di memoria futurista e dadaista. L’artista non indietreggia di fronte all’impiego di alcun materiale – stoffa, carta, immagini fotografiche, fino ad arrivare ai giocattoli rotti – superando decisamente la bidimensionalità del dipinto e muovendo invece nella direzione di complesse pittosculture. Dell’irriverenza dadaista è rimasto lo spirito ludico con cui l’artista irride la critica d’arte e il “sistema” ufficiale, il gusto borghese e le letture scontate. Le stesure sono piuttosto varie, spaziando dal tratteggio nero su bianco alla scomposizione cromatica divisionista alla campitura piatta trasparente.

Testo a cura di Daniela Vasta

 

Biografia

20898_1575692069372806_649371206970933067_nNasce a Mistretta nel 1954.
Ha studiato all’Istituto d’Arte di Catania.
Si laurea nella sezione Pittura dell’Accademia di Belle Arti di Catania.
Nel 1984 insieme a Nicola Zappalà, fonda l’ass. culturale Artestudio.
E’ tra i fondatori dell’associazione culturale Novorganismo. Insegna Discipline Pittoriche al Liceo Artistico di Catania. Nel 1999 rifonda Artestudio 1984