Tom Hyland, collaboratore della prestigiosa rivista statunitense, rivolge lo sguardo verso l’Italia e le declinazioni regionali dei suoi vini.

Analizzando i vini siciliani, tra cui il nostro extra brut, scrive su di esso:

This cuvée most assuredly can take its place in a discussion of Italy’s finest sparkling wines.

Per chi volesse leggere il testo completo vi rimandiamo al suo articolo: Italy’s best sparkling wines

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *